forza2

  1. “In ogni organismo vitale e sano l’energia fluisce naturalmente nel corpo.
    La quantità e la qualità di energia che abbiamo e l’uso che ne facciamo determinano il modo in cui rispondiamo alle diverse situazioni e stimolazioni dell’ambiente
  2. “Il grounding è la chiave del lavoro bioenergetico.
    Implica abbassare il proprio centro di gravità, sentirsi più vicini alla terra, essere radicati, aumentare il proprio senso di sicurezza”.
  3. “La bioenergetica si propone l’obiettivo di aiutare la gente a riconquistare la sua natura primaria, la condizione di libertà, lo stato di grazia, e la qualità della bellezza".
    Libertà, grazia, bellezzasono gli attributi naturali di ogni organismo animale.
    La libertà è l’assenza di repressione interiore del flusso delle sensazioni, la grazia è l’espressione di questo flusso nel movimento, e la bellezza è una manifestazione dell’armonia interiore generata dal flusso.
    Libertà, grazia, bellezza sono indice di un corpo sano e, perciò di una mente sana
    A. Lowen in "Bioenergetica", Ed Feltrinelli -  Milano.
  4. “Gli esercizi, specialmente le posizioni di stress, fanno sì che si abbandonino le rigidità con il risultato finale che ci si sente un po’ stanchi fisicamente ed esteriormente abbacchiati, ma interiormente vibranti, eccitati".
    Alla conclusione di una tipica classe di esercizi, la respirazione del partecipante dovrebbe essere più naturale e costante, il suo colorito dovrebbe essere migliorato e i suoi occhi dovrebbero essere più brillanti. […] lo scopo dell’attività bioenergetica è di aiutare a lasciarsi andare al piacere” A. Lowen in "Espansione e integrazione del corpo in bioenergetica", Astrolabio 1977.


La bioenergetica è una teoria e pratica medica, di derivazione psicoanalitica, che determina la personalità di un soggetto e, quindi, cura le relative problematiche attraverso l’analisi dei processi energetici del corpo, le posture che il singolo assume nello spazio e la sua mobilità.
Padre fondatore dell’Analisi Bioenergetica è Alexander Lowen: medico, psicoanalista statunitense, allievo di Wilhelm Reich (negli anni '40), negli anni '50 a New York fondo’ la scuola terapeutica di “Analisi Bioenergetica” e fu direttore dell' International Institute for Bioenergetic Analysis. Notevole appare il suo lavoro di ricerca e di pubblicazione scientifica.
Un principio base della bioenergetica è l’inscindibilità nella persona tra mente e corpo, tra processi psichici e processi fisici; ciò postula la possibilità di RIPROCESSARE LE ESPERIENZE passate negative e, quindi, ottenere significativi cambiamenti a livello di disagio mentale  lavorando anche con il corpo, attraverso appositi esercizi e relativa mobilitazione energetica.

Il corpo - quindi - diventa un strumento utile per penetrare il CARATTERE della persona (sintesi delle difese che un soggetto attiva per affrontare le difficoltà della vita) e per mobilitare l'energia bloccata in tali difese, così da consentire di riavviare il proprio processo di crescita personale.